Manuscript

10 verso

View side-by-side
Folio 10 verso

Transcriptions

Facsimile
Transcription

n.o 26
Fig.e mezz.e in tela p.i 2½ al. 2¼ lar.

Trè squamosi Triton sùl mare a canto
L’uno all’altro formò d’Arpin l’Apelle
Con tratti di pennel degni di vanto

Han nelle destre velenose, e felle
Vipere in cui si scorge esser desio
Di que’ mostri marin morder la pelle.

n.o 27
testa al nat.le in tav.a p.i 1½ al. 1¼ lar.

Un Salvatore, et humanato Iddio
D’anni vicino a quell’età che sparse
Da cinque bocche sanguinoso un rio

Opra è del Palma, il cui pennel già scarse
Mai di stupor le sue fatiche espose,
Come da parti suoi pur sempre apparse

n.o 28
in tela di p.i 1½ lar. 1¼ al.

Sovra coppa il Guercin tinse, e compose
Picciol frutto vermiglio in cui Natura
Tondo ossicel d’anima in vece ascose,

In riguardar la nobile pittura
Tanto simile al ver l’ochio deluso
A stimarla non finta ogn’hor s’indura

n.o 29
Mezo ritratto in tela di p.i 3 al. 2½ lar.

Con arte [e] magistral
tocco, e concluso
Dal Velasco un ritratto un lino espone
De’ sacri Porporati ornate all’iso

Nacque a eternar ne suoi color persone
Di grado alto
, e real l’egregio Ibero
E quà del suo valor fè paragone

Transcriptions

Facsimile
Transcription

n.o 26
Fig.e mezz.e in tela p.i 2½ al. 2¼ lar.

Trè squamosi Triton sùl mare a canto
L’uno all’altro formò d’Arpin l’Apelle
Con tratti di pennel degni di vanto

Han nelle destre velenose, e felle
Vipere in cui si scorge esser desio
Di que’ mostri marin morder la pelle.

n.o 27
testa al nat.le in tav.a p.i 1½ al. 1¼ lar.

Un Salvatore, et humanato Iddio
D’anni vicino a quell’età che sparse
Da cinque bocche sanguinoso un rio

Opra è del Palma, il cui pennel già scarse
Mai di stupor le sue fatiche espose,
Come da parti suoi pur sempre apparse

n.o 28
in tela di p.i 1½ lar. 1¼ al.

Sovra coppa il Guercin tinse, e compose
Picciol frutto vermiglio in cui Natura
Tondo ossicel d’anima in vece ascose,

In riguardar la nobile pittura
Tanto simile al ver l’ochio deluso
A stimarla non finta ogn’hor s’indura

n.o 29
Mezo ritratto in tela di p.i 3 al. 2½ lar.

Con arte [e] magistral
tocco, e concluso
Dal Velasco un ritratto un lino espone
De’ sacri Porporati ornate all’iso

Nacque a eternar ne suoi color persone
Di grado alto
, e real l’egregio Ibero
E quà del suo valor fè paragone