Manuscript

10 recto

View side-by-side
Folio 10 recto

Transcriptions

Facsimile
Transcription

n.o 21
Fig.a al par del vivo in tela di p.i 8½ al. 5 lar.

E ancor del suo pennel l’ochio ravvisa
Dolersi Orfeo, che la sua Sposa amata
Habbia lo Stigio horror da se divisa.

n.o 22
Meza fig.a al par del vivo in tav.a p.i 4½ al. 5½ lar.

In nobili color delineata
Fù dal Salviati un Helena pietosa
Di Corona real la fronte ornata,

E si vede abbracciar tutta amorosa
Cara de’ suoi desir meta, la Croce
Del Monarca del Ciel reggia penosa.

n.o 23
Meze fig.e mezz.e in tav.a p.i 2¼ larg. 1¾ al.

Col capo tronco in man di quel feroce,
Che Bethulia affligea l’Hebrea donzella,
Che la Patria salvò da fato atroce.

Figurò Scarsellin, virile, e bella
Fiammeggiante del zel che si l’accese
Di torre al petto rio l’alma rubella.

n.o 24
In tela di p.i 1¾ al. 1¼ lar.

Vago del Tassi ancor s’offre un Paese,
Ove si scorge un mar ch’in seno accoglie
Nave ch’a solcar l’onde atta si rese,

n.o 25
Fig.a picc.a intera in rame p.i 1⅔ al. 1¼ lar.

E del Bronzin di cui la fama svoglie
Si chiaro il suono il Serafin d’Assisi
Nelle ruvide appar sue rozze spoglie,

Che genuflesso anzi il morir divisi
Par che gli spirti habbia dal sen cotanto
Smorto e immobil tien gl’ochi al Cielo affisi

Transcriptions

Facsimile
Transcription

n.o 21
Fig.a al par del vivo in tela di p.i 8½ al. 5 lar.

E ancor del suo pennel l’ochio ravvisa
Dolersi Orfeo, che la sua Sposa amata
Habbia lo Stigio horror da se divisa.

n.o 22
Meza fig.a al par del vivo in tav.a p.i 4½ al. 5½ lar.

In nobili color delineata
Fù dal Salviati un Helena pietosa
Di Corona real la fronte ornata,

E si vede abbracciar tutta amorosa
Cara de’ suoi desir meta, la Croce
Del Monarca del Ciel reggia penosa.

n.o 23
Meze fig.e mezz.e in tav.a p.i 2¼ larg. 1¾ al.

Col capo tronco in man di quel feroce,
Che Bethulia affligea l’Hebrea donzella,
Che la Patria salvò da fato atroce.

Figurò Scarsellin, virile, e bella
Fiammeggiante del zel che si l’accese
Di torre al petto rio l’alma rubella.

n.o 24
In tela di p.i 1¾ al. 1¼ lar.

Vago del Tassi ancor s’offre un Paese,
Ove si scorge un mar ch’in seno accoglie
Nave ch’a solcar l’onde atta si rese,

n.o 25
Fig.a picc.a intera in rame p.i 1⅔ al. 1¼ lar.

E del Bronzin di cui la fama svoglie
Si chiaro il suono il Serafin d’Assisi
Nelle ruvide appar sue rozze spoglie,

Che genuflesso anzi il morir divisi
Par che gli spirti habbia dal sen cotanto
Smorto e immobil tien gl’ochi al Cielo affisi